PEC: mbac-sa-sar@mailcert.beniculturali.it   e-mail: sa-sar@beniculturali.it  tel:  070 401610

Soprintendenza archivistica della Sardegna

Compito della Soprintendenza è vigilare e tutelare gli archivi degli Enti pubblici e quelli privati sull'intero territorio regionale sardo


La Soprintendenza

Benvenuti nel sito rinnovato della Soprintendenza Archivistica della Sardegna!

Il nostro mandato è di tutelare e valorizzare archivi di soggetti pubblici non statali e privati che si trovano in Sardegna: ce ne occupiamo fin dal loro formarsi, in tutti gli aspetti di organizzazione, gestione e conservazione, valorizzandone in particolare la dimensione di bene culturale.

Gli archivi, in effetti, come e forse più degli  altri beni culturali, per la loro fragilità e per il continuo rischio  di dispersione e scompaginamento a cui sono soggetti,  non sono  un dato acquisito e scontato: gli archivi vanno curati, mantenuti, messi a disposizione nei modi sempre più aggiornati.  Per la loro conservazione risulta fondamentale che l’intera collettività acquisisca consapevolezza dell’importanza della loro cura, in una prospettiva di condivisione delle risorse documentarie e di integrazione delle conoscenze.

La Soprintendenza archivistica della Sardegna, istituzionalmente inserita nella struttura organizzativa del Ministero della cultura, opera nell'intero territorio regionale ed esercita la vigilanza sugli archivi degli enti pubblici (Regione, comuni e altri enti, compresi gli istituti scolastici statali) e su quelli privati  (ad es. di banche, imprese, famiglie, persone) di interesse storico particolarmente importante. Quanto a questi ultimi, la Soprintendenza ne accerta l'esistenza e, se del caso, emette la dichiarazione di interesse storico particolarmente importante.

A seguito dell'intesa stipulata tra il Ministero della cultura e la Conferenza episcopale italiana, la Soprintendenza Archivistica collabora per la tutela e la salvaguardia degli archivi ecclesiastici con gli istituti detentori.

Nel tempo hanno acquistato crescente rilievo anche  le attività di valorizzazione e di promozione dei beni archivistici, svolte  attraverso molteplici iniziative - mostre, visite guidate, convegni - organizzate autonomamente o con altri soggetti.

Strettamente legate ai compiti istituzionali, sono inoltre la ricerca storico-scientifica, le pubblicazioni di carattere specialistico o divulgativo e la didattica.



Ultimo aggiornamento: 25/03/2021