Fatturazione elettronica

06/06/2014

A decorrere dal 6 giugno 2014 questa Soprintendenza accetterà solo fatture in formato elettronico.

L'art. 1, ai comma 209 - 213 della legge n. 244/2007, modificata dalla lettera a) del comma 13 duodecies dell'art. 10, D.L. 6 dicembre 2011, n. 201, nel testo integrato dalla legge di conversione 22 dicembre 2011, n. 214 introduce l'obbligo di fatturazione elettronica nei confronti della Pubblica Amministrazione.

Il D.M. 3 aprile 2013, n. 55 definisce regole tecniche e individua, per classi di pubbliche amministrazioni, la data di decorrenza dell'obbligo di fatturazione elettronica in ossequio alla norma citata in premessa.

Il Ministero dell'Economia e delle Finanze è intervenuto con circolare n. 1 del 31 marzo 2014 per chiarire alcuni punti sugli adempimenti correlati alla fatturazione elettronica nei confronti delle P.A.

La direttiva 2014/55/EU impone la standardizzazione dei contenuti della fattura elettronica nel caso di appalti pubblici.

Il recente D.L. 66/2014 all'art. 25 ha stabilito che le fatture elettroniche emesse nei confronti delle P.A. devono indicare, nei casi specifici, anche il codice CIG e il Codice CUP.

Per quanto sopra esposto, si comunica che le fatture in forma cartacea emesse dal 06 giugno 2014 non saranno accettate da questo Istituto.

L'anagrafica e il codice univoco IPA assegnato a questa Soprintendenza archivistica per la Sardegna è il seguente: I G 8 G 7 7.

(per informazioni)

 

Cinque per mille   Le App del Ministero 

 Domenica al museo

Ogni prima domenica del mese ingresso
GRATUITO in tutti i luoghi
della cultura statali

 

 

 


Soprintendenza Archivistica della Sardegna
Via Marche 17  09127 Cagliari
Tel.  070 401610   Fax 070 401920
Cod.fisc. 80006410924
e-mail: sa-sar@beniculturali.it
pec: mbac-sa-sar@mailcert.beniculturali.it 
 Ministero   


© 2011-2014 MiBACT - Soprintendenza Archivistica della Sardegna - ∞ - Crediti | Note legali | Gestione dei cookie

pagina creata il 07/04/2011, ultima modifica 15/12/2016