Alluvione Novembre 2013 - Situazione archivi

 Alluvione Sardegna Novembre 2013 

Il monitoraggio attivato all'indomani dell'alluvione dello scorso Novembre, ha fortunatamente delineato una situazione complessiva degli archivi meno tragica di quanto si temeva, vista l'entità dei danni umani, economici ed ambientali provocati dalle acque nella regione.

Tra gli archivi vigilati dalla Soprintendenza, al momento risultano toccati quelli del comune e della ASL di Olbia. Si tratta di danneggiamenti gravi, ma comunque parziali, limitati ad alcuni settori di materiale corrente. Al recupero delle carte comunali è immediatamente intervenuto il personale interno, che sta curando l'asciugatura dei pezzi recuperabili. La ASL, invece, non ha  ancora potuto portare all'asciutto la documentazione, in quanto i locali che la contengono sono assolutamente inagibili. Si sta però provvedendo all'assegnazione dei lavori ad una ditta specializzata.

Danni hanno anche subito gli archivi del liceo Classico e dell'Istituto Professionale Amsicora, ancora di Olbia. La Soprintendenza ha subito messo in contatto i loro dirigenti con la Protezione Civile, che ha collaborato col personale scolastico alla messa in sicurezza delle carte. Solo quando queste saranno completamente asciutte si potrà valutare quante e quali siano recuperabili o da scartare. Intanto la situazione più grave sembra essere quella dell'Amsicora, dove è stata sommersa parte dei fascicoli personali degli insegnanti, imprescindibili per le ricostruzioni delle carriere.

Chi avesse notizie ulteriori o diverse, è pregato di comunicarle alla Soprintendenza telefonicamente o tramite mail.

Di seguito dei comuni colpiti dagli eventi alluvionali del novembre 2013 nella Regione Sardegna, aggiornato all'ordinanza n° 25 del 25/02/2014 del Commissario straordinario:

ALÀ DEI SARDI, ARBOREA, ARMUNGIA, ARZACHENA, ARZANA, BALLAO, BAULADU, BERCHIDDA, BITTI, BUDDUSÒ, BUDONI, COLLINAS, DECIMOPUTZU, DESULO, DORGALI, ESCALAPLANO, ESTERZILI, GAIRO, GALTELLÌ, GONNOSCODINA, GONNOSFANADIGA, GONNOSTRAMATZA, IRGOLI, JERZU, LOCULI, LODÈ, LOIRI PORTO SAN PAOLO, LULA, MACOMER, MARRUBIU, MASULLAS, MONTI, MORGONGIORI, NUORO, OLBIA, OLIENA, OLLASTRA, ONANÌ, ONIFAI, ORGOSOLO, ORISTANO, OROSEI, ORTACESUS, ORUNE, OSIDDA, PABILLONIS,  PADRU, PALMAS ARBOREA, POSADA, SADALI, SAMASSI, SAN GAVINO MONREALE,  SAN NICOLÒ D'ARCIDANO, SANT'ANTONIO DI GALLURA, SARDARA, SERRAMANNA, SEUI, SEULO, SILIQUA, SIMAXIS, SINISCOLA, SIRIS, SOLARUSSA, TALANA, TELTI, TERRALBA, TORPE', URAS, URZULEI, USELLUS, USSASSAI, VALLERMOSA, VILLACIDRO, VILLAGRANDE STRISAILI, VILLANOVAFRANCA, VILLAPUTZU, VILLASALTO, VILLASOR, VILLASPECIOSA, VILLAURBANA.

Si inserisce anche il rimando alla pagina curata dalla Soprintendenza Archivistica per il Piemonte dove sono chiaramente dettagliate le iniziative da adottare in caso di allagamento di un archivio.  http://www.sato-archivi.it/Sito/index.php/attivita/attivita/emergenze/alluvioni-allagamenti.html

 

Cinque per mille   Le App del Ministero 

 Domenica al museo

Ogni prima domenica del mese ingresso
GRATUITO in tutti i luoghi
della cultura statali

 

 

 


Soprintendenza Archivistica della Sardegna
Via Marche 17  09127 Cagliari
Tel.  070 401610   Fax 070 401920
Cod.fisc. 80006410924
e-mail: sa-sar@beniculturali.it
pec: mbac-sa-sar@mailcert.beniculturali.it 
 Ministero   


© 2011-2014 MiBACT - Soprintendenza Archivistica della Sardegna - ∞ - Crediti | Note legali | Gestione dei cookie

pagina creata il 04/03/2014, ultima modifica 04/03/2014