Spostamenti e trasferimenti

Lo spostamento anche temporaneo degli archivi storici è soggetto ad autorizzazione della Soprintendenza archivistica (art. 21 del Codice).

In base alla stessa norma la Soprintendenza deve autorizzare anche il trasferimento ad altre persone giuridiche di archivi pubblici e di archivi privati dichiarati di interesse storico particolarmente importante,  sia nel caso in cui tale trasferimento comporti uno spostamento (outsourcing), sia nel caso in cui non lo comporti.

Non è invece soggetto ad autorizzazione lo spostamento degli archivi correnti, ma esso deve comunque essere comunicato alla Soprintendenza.

Lo spostamento di beni culturali in seguito al mutamento di dimora o di sede del detentore, è preventivamente denunciato al Soprintendente, che, entro trenta giorni dal ricevimento della denuncia, può prescrivere le misure necessarie perché i beni non subiscano danno dal trasporto.

Gli Archivi di Stato possono acquisire in comodato archivi privati di particolare pregio (art. 44 del Codice); l'acquisizione è soggetta ad autorizzazione del Ministero, che la rilascia per il tramite del Direttore regionale competente territorialmente su proposta della Soprintendenza archivistica.
La Soprintendenza archivistica autorizza invece direttamente il deposito di archivi di enti pubblici presso gli Archivi di Stato.

 

Cinque per mille   Le App del Ministero 

 Domenica al museo

Ogni prima domenica del mese ingresso
GRATUITO in tutti i luoghi
della cultura statali

 

 

 


Soprintendenza Archivistica della Sardegna
Via Marche 17  09127 Cagliari
Tel.  070 401610   Fax 070 401920
Cod.fisc. 80006410924
e-mail: sa-sar@beniculturali.it
pec: mbac-sa-sar@mailcert.beniculturali.it 
 Ministero   


© 2011-2014 MiBACT - Soprintendenza Archivistica della Sardegna - ∞ - Crediti | Note legali | Gestione dei cookie

pagina creata il 16/05/2013, ultima modifica 17/05/2013