PEC: mbac-sa-sar@mailcert.beniculturali.it   e-mail: sa-sar@beniculturali.it  tel:  070 401610

Soprintendenza archivistica della Sardegna

Archivi per la storia dell'architettura del Novecento

Il progetto, finanziato con L.R. n. 7/2007, vede la Soprintendenza archivistica e la Facoltà di Architettura dell'Università di Cagliari impegnate nell'individuazione e quindi nel censimento e nell'inventariazione degli archivi di architetti, ingegneri e imprese edili che abbiano significativamente operato in Sardegna nel Novecento.

Si tratta perlopiù di fonti inedite, difficilmente accessibili, e quindi l'intervento costituirà anche l'opportunità per garantire la loro fruizione, il più possibile completa e contestualizzata nell'ambito di produzione.

I risultati dell'intervento saranno successivamente riutilizzabili nelle attività di valorizzazione del patrimonio archivistico regionale relativo all'architettura e comunque avranno la massima diffusione attraverso specifici prodotti editoriali e canali istituzionali quali il Portale degli Archivi degli Architetti  della Direzione Generale per gli Archivi del MiBAC.

A tal fine le fonti esaminate saranno schedate attraverso strumenti informatici compatibili col SAN (Sistema Archivistico Nazionale) e in esso inserite.

 

Il primo archivio di un grande progetto: il Franzil e l'impresa Ferrobeton

La Facoltà di Architettura dell'Università di Cagliari ha conferito una borsa di ricerca di 12 mesi al dott. Alessandro Cuccu, specialista in archivistica, per l'avvio del progetto di censimento e inventariazione degli archivi di architetti, ingegneri e imprese edili operanti in Sardegna nel XX secolo.  

Attraverso il software open source Archimista è stato schedato e inventariato il primo nucleo documentario, costituito dall'archivio di Antonio Franzil, capomastro dell'impresa Ferrobeton, pervenutoci grazie alla cura con cui era stato conservato dal suo produttore e, quindi, dai suoi eredi.  

L'archivio è stato dichiarato di interesse storico particolarmente importante il 14 maggio 2015.


Nuovi documenti per la storia dell'architettura nel Novecento

L'archivio dell'ing. Romano Antico 

L'archivio dell'ingegnere Romano Antico, donato dagli eredi alla Facoltà di Architettura dell'Università di Cagliari, è stato accuratamente censito dall'archivista dott. Alessandro Cuccu. Il complesso (1955-1992) è costituito da 1117 pezzi, tra buste, volumi, scatole, fascicoli di fotografie, e da 415 rotoli contenenti un numero non ancora precisato di disegni. Tra la documentazione non prettamente tecnica si ritrova un piccolo nucleo di manoscritti riguardanti il periodo universitario dell'ingegnere, ma nulla sulla sua vita privata, a parte qualche foto risalente agli anni giovanili.  

L'archivio è stato dichiarato di interesse storico particolarmente importante il 1 luglio 2015.

L'archivio dei fratelli Cambellotti

Adriano (1912 - 1997) e Lucio (1915 - 2010) Cambellotti si sono formati alla scuola del padre Duilio e hanno poi svolto in Italia e all'estero un'intensa attività professionale in vari settori: edilizia popolare e religiosa, edifici pubblici, sistemazione viaria e, in particolare Adriano, anche in fatto di scenografie teatrali nei prestigiosi  ambienti di Ostia, Siracusa, Paestum, Taormina. 

La parte del loro archivio che è stata acquisita dal dipartimento di Architettura dell'Università di Cagliari consta di 27 unità archivistiche, relative alle attività svolte dagli architetti in Sardegna. 

 

L'archivio dell'architetto Luciano Deplano

L'archivio testimonia la cospicua attività di progettazione svolta da Luciano Deplano tra il 1952 e il 2015. Docente presso la facoltà di Ingegneria dell'Università di Cagliari, membro del gruppo studio del PRG di Cagliari, progettista abilitato all'albo nazionale GESCAL e all' Albo Cassa per il Mezzogiorno, membro della commissione edilizia dal 1955 al 1959, della commissione Esami di Stato per ingegneri dal 1957 al 1965, dell'Istituto Nazionale di Architettura (INARCH) nel 1960 e progettista iscritto all'Albo "Ufficio Studi della Comunità Europea", si contraddistingue per numerose collaborazioni in ambito regionale, nazionale e internazionale, legando il suo nome a progettazioni importanti.

L'archivio di Luciano Deplano è stato censito nel 2016 nell'ambito del progetto promosso dal dipartimento di Architettura dell'Università degli Studi di Cagliari denominato “Indagine archivistica consistente nel censimento di archivi di architetti, ingegneri e imprese edili", sotto la responsabilità scientifica del professore architetto Paolo Sanjust e svolto dall'archivista dott. Alessandro Cuccu.

 

L'archivio è stato dichiarato di interesse storico particolarmente importante il 13 maggio 2018.

 

Depositato alla MEM – Mediateca del Mediterraneo di Cagliari, è attualmente interessato da un intervento di riordinamento e inventariazione finanziato dal Mibac - Direzione Generale Archivi

 

Tra gli altri archivi di architettura interessati dal progetto ricordiamo quelli prodotti da:

 

  • Ubaldo Badas
  • Mauro Cabras
  • Mario Carta (archivio fotografico)
  • Studio Faggioli-Fantola
  • Paolo Lixi Garau
  • Luigi Pani
  • Salvatore Rattu
  • Alberto Emanuele Sanjust
  • Guido Vascellari

 

 

 

 

 

 



Ultimo aggiornamento: 18/10/2018